facebook linkedin twitter youtube googleplus

Equo compenso, ok della Commissione Bilancio al Senato

Palermo. La Commissione Bilancio del Senato ha approvato un emendamento al Decreto fiscale collegato alla manovra che introduce l’equo compenso per tutti i professionisti. L’ok definitivo giungerà dalla Camera dei deputati e dal Senato della Repubblica entro la fine dell’anno. Una nuova conquista per gli Assistenti Sociali grazie ad una misura di equità e di dignità. Un colpo a quello che il Ministro della Giustizia, l’On. Andrea Orlando, ha definito “caporalato intellettuale”.
<<Ci battiamo da diverso tempo – dice il Presidente dell’Ordine regionale, il Dott. Giuseppe Graceffa – contro la pubblicazione di bandi e l’affidamento di incarichi che non prevedono un compenso per i professionisti Assistenti Sociali. Abbiamo inviato diffide, ho partecipato personalmente ai consigli comunali e incontrato amministratori locali, per evitare che venissero mortificati i colleghi e le colleghe, e l’intera professione, con le prestazioni a titolo gratuito. Che nel decreto fiscale collegato alla manovra venga previsto l’equo compenso per i professionisti è un grosso passo avanti>>.
Il Consiglio dell’Ordine regionale ha condiviso l’impegno e l’operato dell’Ordine nazionale che ha seguito l’intero iter presso le sedi istituzionale competenti e si è più volte espresso per l’equo compenso quale misura che va nell’interesse dei professionisti e della collettività dei cittadini che vedono ulteriormente garantita la qualità delle prestazioni erogate.

logoordinerettangolare