facebook linkedin twitter youtube googleplus

  • EVENTI FORMATIVI
  • QUOTA ANNUALE
  • FORMAZIONE CONTINUA
  • RICHIESTA TESSERINO
  • RIVISTA DELL'ORDINE
  • PEC

Legge di Bilancio 2018, nuove assunzioni di Assistenti Sociali per il Rei e nel Ministero della Giustizia

parlamento-italiano

Due emendamenti alla Legge di Bilancio 2018 prevedono assunzione di Assistenti Sociali. Il primo emendamento riguarda il ReI, Reddito di Inclusione, e ha lo scopo di sostenere l’attuazione, su tutto il territorio nazionale, della misura varata dal Governo Gentiloni, che partirà l’1 Gennaio 2018, e, in particolar modo, della presa in carico dei beneficiari, anche in quelle realtà territoriali che hanno carenze di organico o risultano del tutto prive del servizio sociale professionale. L’emendamento, che reca la firma, tra gli altri, del Parlamentare On. Francesco Ribaudo, siciliano e già invitato dal Presidente dell’Ordine regionale, Dott. Giuseppe Graceffa, presso la sede di Palermo per incontrare il Consiglio, renderà possibile per i comuni assunzioni di Assistenti Sociali in deroga al patto di stabilità e il blocco del turn over. L’Ordine regionale ha messo in atto da tempo un’opera di presidio del territorio dell’isola e recentemente i Consiglieri hanno partecipato agli incontri sul ReI organizzati dalla Regione Siciliana chiedendo alle Istituzioni presenti di procedere con il coinvolgimento dei professionisti Assistenti Sociali, tramite le assunzioni, come era già previsto nella misura del SIA, Sostegno all’Inclusione Attiva. <<La soddisfazione per l’approvazione dell’emendamento – dice il Presidente Dott. Giuseppe Graceffa – non è solo perché tante colleghe e colleghi, oggi disoccupati, troveranno un impiego nei servizi territoriali, ma anche e soprattutto perché il fondamentale apporto dei professionisti Assistenti Sociali renderà possibile e funzionale la misura di contrasto alla povertà varata dal Governo. Continueremo a vigilare affinché venga data attuazione a quanto previsto dalle disposizioni normative anche nella nostra regione e non mancheremo di continuare a sollecitare le Istituzioni>>.

Il secondo emendamento riguarda l’assunzione di 296 Assistenti Sociali per rendere funzionalmente più idonei gli Uffici di servizio sociale del Ministero della Giustizia preposti all’esecuzione penale esterna dei minori e degli adulti in coerenza con la nuova attenzione del Legislatore verso forme trattamentali diverse dalla detenzione nonché di sospensione del procedimento penale dell’imputato e sua messa alla prova. Per tale provvedimento il Consiglio dell’Ordine regionale ringrazia il Ministro della Giustizia, On. Andrea Orlando, per aver mantenuto gli impegni assunti e aver riconosciuto e sostenuto l’importanza della figura professionale dell’Assistente Sociale. Inoltre viene riconosciuto l’ottimo lavoro svolto dal Consiglio dell’Ordine Nazionale, e in particolare del Presidente Dott. Gianmario Gazzi, nel seguire tutte le fasi, attraverso il dialogo istituzionale e interventi decisivi, che hanno portato ai risultati odierni.  

 

L’Ufficio Istituzionale per la Comunicazione