AVVISO PUBBLICO PER IL REPERIMENTO DI ASSISTENTI SOCIALI IN AMBITO SANITARIO CON RIFERIMENTO ALL’EMERGENZA COVID-19

L’Ordine Professionale degli Assistenti Sociali della Regione Sicilia esprime soddisfazione per l’imminente pubblicazione dell’avviso per l’assunzione in ambito sanitario di professionisti Assistenti Sociali. Da diversi mesi è stato avviato, attraverso note scritte, audizioni ed interlocuzioni, un serrato dialogo con gli Assessorati Regionali, e tra questi anche quello alla Salute. Nel tempo sono state avanzate dall’Ordine delle richieste costruttive a beneficio della categoria professionale e soprattutto della popolazione.
Sono state attuate diverse azioni importanti per il comparto sanitario così come la richiesta di applicare la Direttiva n. 46182 del 30.10.2020, in merito al potenziamento delle Unità speciali di Continuità Assistenziale introdotte dal D.L. n.14 del 9 marzo 2020. L’argomento è stato anche oggetto di dibattito all’Assemblea Regionale Siciliana con l’interrogazione presentata dalle On.li Amata e Cannata.
A seguito del costruttivo dialogo instaurato tra l’Ordine e l’Assessorato regionale alla Salute è stato raggiunto un importante risultato con l’applicazione di quanto specificato nelle direttive relative al potenziamento della rete territoriale ai sensi del D.L. 19 maggio 2020 n.34. L’Assessore Regionale alla Salute, Avv. Ruggero Razza, ha individuato il Policlinico “G. Martino” di Messina, per il reperimento, tramite avviso pubblico, di diversi profili professionali, tra cui quello dell’Assistente Sociale.
“Abbiamo ribadito – dicono il Presidente dell’Ordine Dott. Giuseppe Graceffa e il Presidente della Commissione Politiche Sociali e rapporti con le Istituzioni, Dott. Giacomo Sansica – l’importanza della figura dell’Assistente Sociale all’interno delle U.S.C.A. utile a realizzare una valutazione sociale in integrazione con i servizi sociali e socio-sanitarie territoriali a tutela della collettività. Questo Ordine Professionale ha prontamente specificato che dovevano essere avviate urgentemente le procedure selettive per reperire i professionisti per realizzare un modello di intervento basato su un lavoro di equipe multidisciplinare a tutela dei cittadini e a fronteggiare i bisogni emergenti”.

AVVISO PUBBLICO PER IL REPERIMENTO DI ASSISTENTI SOCIALI IN AMBITO SANITARIO CON RIFERIMENTO ALL’EMERGENZA COVID-19

L’Ordine Professionale degli Assistenti Sociali della Regione Sicilia esprime soddisfazione per l’imminente pubblicazione dell’avviso per l’assunzione in ambito sanitario di professionisti Assistenti Sociali. Da diversi mesi è stato avviato, attraverso note scritte, audizioni ed interlocuzioni, un serrato dialogo con gli Assessorati Regionali, e tra questi anche quello alla Salute. Nel tempo sono state avanzate dall’Ordine delle richieste costruttive a beneficio della categoria professionale e soprattutto della popolazione.
Sono state attuate diverse azioni importanti per il comparto sanitario così come la richiesta di applicare la Direttiva n. 46182 del 30.10.2020, in merito al potenziamento delle Unità speciali di Continuità Assistenziale introdotte dal D.L. n.14 del 9 marzo 2020. L’argomento è stato anche oggetto di dibattito all’Assemblea Regionale Siciliana con l’interrogazione presentata dalle On.li Amata e Cannata.
A seguito del costruttivo dialogo instaurato tra l’Ordine e l’Assessorato regionale alla Salute è stato raggiunto un importante risultato con l’applicazione di quanto specificato nelle direttive relative al potenziamento della rete territoriale ai sensi del D.L. 19 maggio 2020 n.34. L’Assessore Regionale alla Salute, Avv. Ruggero Razza, ha individuato il Policlinico “G. Martino” di Messina, per il reperimento, tramite avviso pubblico, di diversi profili professionali, tra cui quello dell’Assistente Sociale.
“Abbiamo ribadito – dicono il Presidente dell’Ordine Dott. Giuseppe Graceffa e il Presidente della Commissione Politiche Sociali e rapporti con le Istituzioni, Dott. Giacomo Sansica – l’importanza della figura dell’Assistente Sociale all’interno delle U.S.C.A. utile a realizzare una valutazione sociale in integrazione con i servizi sociali e socio-sanitarie territoriali a tutela della collettività. Questo Ordine Professionale ha prontamente specificato che dovevano essere avviate urgentemente le procedure selettive per reperire i professionisti per realizzare un modello di intervento basato su un lavoro di equipe multidisciplinare a tutela dei cittadini e a fronteggiare i bisogni emergenti”.