L'ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI SICILIA PRESENTE ALL'EVENTO GRAN GALÀ DELLA CULTURA E LEGALITÀ

Criminalità organizzata, criminalità minorile, abusi e dei nuovi rischi del web e dei media per i ragazzi, sono alcuni dei temi delle sessioni di lavoro del “Gran galà della cultura e della legalità” che si  è   svolto presso la  prestigiosa sede del Palazzo dei Congressi di Taormina dal 10 al 12 settembre con incontri con magistrati, avvocati, sociologi e giornalisti. Sono state  discusse e messe a confronto nuove proposte di contrasto, partendo dalle agenzie formative, dall’attenzione sulle crisi familiari, e da opportunità concrete di trasformare i quartieri a rischio in zone di sviluppo.

Nella giornata dei lavori dell’11  Settembre anche il nostro Ordine, rappresentato dal Presidente Giuseppe Ciulla e dalla Consigliera Maria Baronello ,  è stato invitato nella sessione del Gran Galà che ha riguardato la tematica dei minori e delle famiglie e durante il quale è stato  presentato  il Progetto Nazionale e Istituzionale Liberi di Scegliere. Relatori dell’incontro sono stati dott. Roberto Di Bella – Presidente del Tribunale per i minorenni di Catania, già di Reggio Calabria; Dalila Nesci – Sottosegretaria di Stato per il Sud e coesione territoriale; Enza Rando – Vice Presidente di Libera e Felice Cavallaro – giornalista. Presenti anche Giacomo Campiotti – regista e Monica Zapelli – sceneggiatrice del Film della RAI “Liberi di Scegliere”.

Riportiamo di seguito l’intervento del nostro presidente Giuseppe Ciulla:

Rispetto al film che ho visto con interesse c’era qualcosa che mi sfuggiva riguardante al percorso di cambiamento, in favore di Domenico, avviato dal giudice e dall’assistente sociale Maria Baronello, che oggi è accanto a me ed è un consigliere dell’ordine. Oggi ho avuto la mia personale risposta. Un cambiamento che non parte da un’azione di forza ma dalla bellezza di uno sguardo che sa accogliere, che riesce a perturbare e mettere in discussione le certezze di una vita ritenuta fino a quel momento bella. Uno sguardo, quello del dott. Di Bella così come quello di Maria, che porta ad esplorare nuovi modi e mondi di vivere la propria vita. Come veniva detto dal giovane Impastato, nel film “I cento passi”, scritto dalla stessa sceneggiatrice di questo film, «…dobbiamo educare le nuove generazioni alla scoperta della bellezza (vera)…”» e questa scoperta ha inizio nell’incontro e nella bellezza di uno sguardo che sà di aiutare. E noi dobbiamo educarci sempre alla bellezza dell’anima!

In foto Dott. Roberto Di Bella – Presidente del Tribunale per i minorenni di Catania, già di Reggio Calabria e Giuseppe Ciulla – presidente Ordine Assistenti Sociali regione Sicilia

L'ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI SICILIA PRESENTE ALL'EVENTO GRAN GALÀ DELLA CULTURA E LEGALITÀ

Criminalità organizzata, criminalità minorile, abusi e dei nuovi rischi del web e dei media per i ragazzi, sono alcuni dei temi delle sessioni di lavoro del “Gran galà della cultura e della legalità” che si  è   svolto presso la  prestigiosa sede del Palazzo dei Congressi di Taormina dal 10 al 12 settembre con incontri con magistrati, avvocati, sociologi e giornalisti. Sono state  discusse e messe a confronto nuove proposte di contrasto, partendo dalle agenzie formative, dall’attenzione sulle crisi familiari, e da opportunità concrete di trasformare i quartieri a rischio in zone di sviluppo.

Nella giornata dei lavori dell’11  Settembre anche il nostro Ordine, rappresentato dal Presidente Giuseppe Ciulla e dalla Consigliera Maria Baronello ,  è stato invitato nella sessione del Gran Galà che ha riguardato la tematica dei minori e delle famiglie e durante il quale è stato  presentato  il Progetto Nazionale e Istituzionale Liberi di Scegliere. Relatori dell’incontro sono stati dott. Roberto Di Bella – Presidente del Tribunale per i minorenni di Catania, già di Reggio Calabria; Dalila Nesci – Sottosegretaria di Stato per il Sud e coesione territoriale; Enza Rando – Vice Presidente di Libera e Felice Cavallaro – giornalista. Presenti anche Giacomo Campiotti – regista e Monica Zapelli – sceneggiatrice del Film della RAI “Liberi di Scegliere”.

Riportiamo di seguito l’intervento del nostro presidente Giuseppe Ciulla:

Rispetto al film che ho visto con interesse c’era qualcosa che mi sfuggiva riguardante al percorso di cambiamento, in favore di Domenico, avviato dal giudice e dall’assistente sociale Maria Baronello, che oggi è accanto a me ed è un consigliere dell’ordine. Oggi ho avuto la mia personale risposta. Un cambiamento che non parte da un’azione di forza ma dalla bellezza di uno sguardo che sa accogliere, che riesce a perturbare e mettere in discussione le certezze di una vita ritenuta fino a quel momento bella. Uno sguardo, quello del dott. Di Bella così come quello di Maria, che porta ad esplorare nuovi modi e mondi di vivere la propria vita. Come veniva detto dal giovane Impastato, nel film “I cento passi”, scritto dalla stessa sceneggiatrice di questo film, «…dobbiamo educare le nuove generazioni alla scoperta della bellezza (vera)…”» e questa scoperta ha inizio nell’incontro e nella bellezza di uno sguardo che sà di aiutare. E noi dobbiamo educarci sempre alla bellezza dell’anima!

In foto Dott. Roberto Di Bella – Presidente del Tribunale per i minorenni di Catania, già di Reggio Calabria e Giuseppe Ciulla – presidente Ordine Assistenti Sociali regione Sicilia